La tenuta della contabilità è imposta dalla legge civile e fiscale.

Ma prima ancora che ai creditori o all’erario, l’informazione elaborata e trasmessa attraverso la contabilità è indirizzata allo stesso imprenditore, oppure all’organo amministrativo e ai soci nel caso di impresa collettiva.

Qualsiasi iniziativa economica nasce da un’idea che si sviluppa in un programma a cui seguono l’azione e la verifica.

La contabilità ha un ruolo strategico: in mancanza di informazioni, oppure disponendo di informazioni incomplete, imprecise o errate, il successo di qualsiasi iniziativa è affidato al caso e resta improbabile, per quanto impegno vi si possa infondere.

Le imprese, i lavoratori autonomi e i professionisti che ci onoriamo di assistere, indipendentemente dalle dimensioni fisiche ed economiche della loro attività, conoscono perfettamente l’importanza di un impianto contabile attendibile e di un auditor affidabile, perché non si accontentano di ottemperare soltanto alla legge, ma desiderano anche perseguire l’ambiziosa via del successo.