Come scegliere il Commercialista di fiducia

Come scegliere il Commercialista di fiducia

La scelta di un buon Commercialista è un fattore determinante per la nascita e la crescita di qualsiasi tipo di attività, piccola o grande che sia.

Scegliere il Commercialista giusto non è semplice: l’offerta di studi professionali è molto ampia, ma non tutti i professionisti del settore comunicano in maniera chiara e convincente i “plus” della propria offerta.

Senza dubbio, il Decreto Bersani (D.L. n. 223/2006), con l’abolizione delle tariffe minime e il via libera alla pubblicità informativa, ha contribuito ad accelerare la differenziazione dell’offerta tra i vari studi professionali, ma non è sufficiente per guidare il cliente nella scelta del Commercialista di fiducia.

Chiarezza

La prima caratteristica che il Dottore Commercialista deve possedere è la chiarezza nell’esposizione dei propri servizi.

Cercate di scegliere un professionista che si esprima con un linguaggio non troppo tecnico, e che sappia esporvi in maniera chiara i vantaggi e gli svantaggi del vostro business o della vostra iniziativa.

Esperienza

Il Commercialista ideale è il Professionista che ha esperienze significative nel settore in cui opera la vostra attività.

In ogni caso, per esservi veramente d’aiuto, il Dottore Commercialista deve:

  • Rendersi disponibile a studiare e approfondire il vostro caso specifico;
  • Essere chiaro nelle risposte;
  • Esporre la migliore prassi;
  • Presentare alternative.

Competenza

Chiarezza nella presentazione dei propri servizi ed esperienze in vari settori merceologici sono certamente sinonimo di competenza, ma bisogna considerare anche i seguenti elementi:

  • Iscrizione all’Albo nazionale (fondamentale);
  • Formazione professionale continua;
  • Grado di soddisfazione e qualità del servizio reso ai clienti gestiti.

Sinergia

Il Commercialista ideale è il professionista che è in grado di sviluppare sinergie, avvalendosi della collaborazione di altre importanti figure professionali come i Notai, gli Avvocati, gli Ingegneri, eccetera.

Ovviamente, la scelta dipenderà dal tipo di attività che dovrete avviare.

Vicinanza

Avvalersi di un Commercialista vicino alla vostra attività è utile.

Potrebbe capitare di dover consegnare o ricevere (all’ultimo minuto) un documento fondamentale.

Quindi, avere uno studio vicino potrebbe essere determinate.

Ma attenzione, “vicino” non significa necessariamente “nelle immediate prossimità geografiche”; significa invece “facile da raggiungere” e “disponibile rapidamente”.

Un Commercialista moderno e dinamico che utilizza gli strumenti della tecnologia (Internet, e-mail, streaming, eccetera) può risultare più “vicino” alla vostra attività di quanto può esserlo il vostro dirimpettaio.

Bilancio periodico

Un buon Commercialista, competente e premuroso, dovrebbe garantirvi, indipendentemente dall’attività che esercitate, un bilancio periodico trimestrale, simulando situazioni di fatturato e scadenze di pagamenti per imposte e tasse di vario tipo.

Disponibilità

Il Commercialista ideale è facilmente reperibile: un partner rintracciabile nel momento del bisogno, che garantisce risposte, in tempi ragionevoli.

Tariffe

L’ultimo aspetto da considerare è l‘onorario del Commercialista.

Molto probabilmente sarete tentati di scegliere il Commercialista che vi propone la tariffa più vantaggiosa, ma farete una scelta molto più intelligente affidandovi al professionista che reputate nel complesso migliore.

Condividi questo articolo:
error
about author

studioddg

info@studioddg.it

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquip ex ea commodo consequat.

error

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici :)